Input your search keywords and press Enter.

Ultrasuoni e terapie, come agiscono le onde sull’organismo

Trattamenti con gli ultrasuoni: come funzionano

Scopri come funzionano gli ultrasuoni e come si usano nei trattamenti medici per prenderti cura di te in tutta sicurezza

Trattamenti medici a onde sonore, sono sicuri?

Gli ultrasuoni sono onde acustiche con frequenze superiori ai 20 kHz (20.000 Hertz), la massima frequenza udibile dall’orecchio umano. Le onde sono generate sollecitando un quarzo con un campo elettrico che genera delle vibrazioni meccaniche che provocano le onde acustiche. Le onde perdono energia quando penetrano l’organismo e rilasciano calore. Più alta è la frequenza dell’onda e meno penetra: di solito le onde entrano fino a profondità comprese tra 1,5 e 5 cm.

Ma la cessione di calore non è l’unico effetto. Si ha infatti anche una sollecitazione meccanica che produce un movimento delle molecole dei tessuti, inducendo variazioni di pressione. In questo modo si muove il liquido presente all’interno dei tessuti biologici e quindi ha effetto nel caso di presenza di versamenti o per riallineare le fibre di collagene.

Esistono due tecniche di utilizzo degli ultrasuoni: per contatto diretto con la testina dell’apparecchio su cui viene spalmato un gel conduttivo, o a immersione (contatto indiretto) immergendo la parte da trattare in acqua a 37 gradi centigradi. Se la temperatura dell’acqua scende, si perde l’efficacia della terapia. I tempi di applicazione variano da 5 a 10 minuti per la modalità a contatto, e da 10 a 15 minuti per quella a immersione.

Ma per quali patologie si usano gli ultrasuoni? Generalmente sono utilizzati nella terapia del dolore, osseo e muscolare, come rilassante e per ridurre i gonfiori.

Attenzione però, gli ultrasuoni non sono una terapia adatta a tutti. Sono da evitare infatti in caso di osteoporosi, vene varicose, protesi, flebiti ed emorragie. Per quanto riguarda gli ultrasuoni in gravidanza (ecografie) non ci sono particolari controindicazioni, ma bisogna attenersi scrupolosamente alle indicazioni mediche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *