Input your search keywords and press Enter.

Suffumigi: le regole per farli correttamente senza rischi per le mucose

Curati naturalmente con i suffumigi

Risolvi naturalmente i piccoli malanni di stagione e libera le vie aeree con i suffumigi, ma attenzione a farli nel modo corretto!

Rimedi naturali? Sì, grazie, ma seguendo le regole!

La tecnica dei suffumigi è una delle pratiche curative per le vie respiratorie più antiche che esistano. Si basano sulla trasformazione di una sostanza attiva e benefica in fumi e vapore a scopo disinfettante, decongestionante, emolliente.

Si usano soprattutto nella stagione fredda per degongestionare e apportare beneficio alle vie aeree. Ne traggono beneficio gola, naso e persino le corde vocali, liberandosi ed eliminando secchezza, catarro, disturbi dovuti a virus, batteri, allergie e andando ad alleviare raffreddori, laringiti, faringiti, riniti, tosse e sinusiti persistenti.

I suffumigi si eseguono attraverso una tecnica semplice. Basta inserire nell’acqua calda, precedentemente fatta bollire e tolta dal fuoco, la sostanza (erbe e radici, oli essenziali o altro) e poi respirarne i vapori a bocca aperta chinati sul recipiente utilizzando un asciugamano per coprirsi la testa e non disperdere il vapore.

Per un effetto benefico ma senza rischi è meglio sollevare l’asciugamano ogni 2 o 3 minuti, riemergendo e respirando l’aria fresca per poi tornare giù, coperti a respirare per altre tre o quattro volte. Si possono eseguire ogni che si vuole. I suffumigi, inoltre, sono molto utili anche in caso di fastidi causati dalle allergie o dal cambio di stagione quando l’aria comincia a seccarsi.

I suffumigi sono utili anche per la pelle, infatti, dilatando i pori, li purificano e preparano la pelle per trattamenti estetici come scrub e maschere.

Attenzione, però, a non esagerare con gli oli essenziali: ne bastano 4 o 5 gocce per ogni litro d’acqua.

E se il tuo problema è la cefalea prova i rimedi naturali a base di oli essenziali per combatterla e ritrovare relax e armonia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *