Input your search keywords and press Enter.

La portulaca, prezioso dono della natura che fa bene al corpo

Scegli il benessere naturale e migliora la funzionalità digestiva e intestinale con la portulaca

Non solo contorno gustoso cotto o crudo, la portulaca è un vero toccasana per la nostra salute. Scopriamo tutte le sue qualità e le caratteristiche che la rendono unica

Fai del bene al tuo corpo con la portulaca

Spesso la natura ci fornisce dei veri e propri medicinali pronti da consumare sotto forma di alimenti. E’ questo il caso della portulaca, una pianta grassa spontanea dalle foglie piccole e tonde che fa benissimo al nostro corpo.

La portulaca è una pianta diffusa specialmente nella zona mediterranea usata fin dall’antichità come medicinale, ed è riconoscibile dagli steli ramificati e dai fiori gialli che la caratterizzano.

Al giorno d’oggi si utilizza per lo più come alimento consumando solamente le foglie crude in insalate o cotte in frittate, minestre e zuppe.

Ma scopriamo quali sono le caratteristiche principali che la rendono così speciale. La portulaca possiede proprietà diuretiche, depurative, dissetanti e anti-diabetiche. Viene utilizzata nella medicina popolare per il trattamento dei fastidi digestivi e intestinali e in caso di irritazioni del retto o emorragie.

Le ricerche più recenti hanno anche evidenziato come questa pianta sia una delle più ricche di acidi grassi Omega 3 che contribuiscono alla prevenzione delle malattie cardiovascolari e tengono sotto controllo il livello di colesterolo LDL nel sangue. Inoltre contiene molte vitamine (A, C, E) e minerali come il magnesio, il manganese, il potassio e il ferro.

La portulaca non ha particolari controindicazioni se non durante la gravidanza e l’allattamento e per chi soffre di gravi problemi digestivi, ed è indicata in tutti i regimi alimentari.

Sei curioso di conoscere altre piante che fanno bene alla tua salute? Scopri allora tutto ciò che c’è da sapere sulla lavanda e sui suoi utilizzi per il benessere psicofisico!

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *