Input your search keywords and press Enter.

Onicofagia: smetti di mangiarti le unghie con gli oli essenziali

Basta mangiarti le unghie, prova gli oli essenziali

Mani curate e in ordine, smetti di mangiarti le unghie usando gli oli essenziali giusti

Rimedi naturali per l’onicofagia

Ansia, nervoso e stress quotidiano sono spesso causa di un vizio brutto da vedere e soprattutto poco igienico, l’onicofagia. Ma se vuoi smettere di mangiarti le unghie i rimedi ci sono, anche naturali. Uno tra i più efficaci è l’uso degli oli essenziali.

Ecco quindi come fare per perdere questa pessima abitudine in modo sicuro e senza prodotti aggressivi per pelle e unghie.

Gli oli essenziali sono un validissimo aiuto per questo problema. I più indicati sono due, tea tree oil e olio di neem. Si tratta di due tipologie di oli conosciute specialmente per il loro cattivo odore e sapore.

Utilizzarli contro l’onicofagia è facilissimo. Per prima cosa occorre procurarsi una boccetta di smalto con pennellino vuota e pulita, dopo di che si riempie con un olio vegetale tipo jojoba, mandorle dolci o anche semplice olio di oliva e si aggiungono alcune gocce di olio di neem o tea tree.

Si può applicare come fosse uno smalto in qualunque momento della giornata, poi si lavano le mani. Il cattivo odore degli oli essenziali persisterà per qualche ora e una volta avvicinate le mani alla bocca renderà le unghie poco appetitose.

Questo rimedio naturale è adatto in tutti i casi di onicofagia, e l’impacco dall’odore sgradevole si può usare anche sopra lo smalto, il gel e le unghie ricostruite artificialmente.

Oltre a impedire di mangiarti le unghie, inoltre, l’uso costante di oli vegetali rinforza le unghie e le rende più forti facilitandone la crescita.

E se invece le tue unghie sono fragili e poco resistenti prova subito gli altri rimedi naturali a base di oli essenziali perfetti per un trattamento casalingo tutto naturale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *