Input your search keywords and press Enter.

Maschera in tessuto fai da te per il viso, la rivoluzione dello skincare

Viso idratato e giovane con la maschera in tessuto

Prepara la tua maschera in tessuto homemade, un trattamento rivoluzionario per il mantenimento della pelle del viso

Idratazione e nutrimento per il viso

La skincare rivoluzionaria arriva dal Giappone, una novità per il viso che ormai è famosissima in tutto il mondo: la maschera in tessuto. Oltre alle maschere esistenti in commercio, però, è possibile anche personalizzarle in casa con ingredienti naturali ed ecobio.

Le maschere pretagliate in tessuto si possono acquistare online o nei negozi specializzati nelle forniture per il make up oppure si possono creare con materiali diversi. Vanno benissimo anche le garze sterili in rotolo o le compresse di garza.

Una volta scelta la base non resta che preparare gli attivi in cui immergere il tessuto per poi applicare la maschera sul viso. Per ottenere l’effetto idratante è importante che il tessuto sia ben bagnato, quindi occorre un liquido in cui disperdere gli attivi. Sono perfetti un tonico naturale, idrolato di rose o anche infuso di camomilla ai quali andranno poi aggiunti olio di argan, vitamina E e altri attivi in base al proprio tipo di pelle. La maschera si può applicare sul viso dopo averla immersa e inzuppata per bene nel liquido.

La maschera in tessuto è una vera fonte di idratazione, ma va usata nel modo giusto per evitare l’effetto opposto. E’ molto importante infatti il tempo di posa: da un minimo di 5 minuti ad un massimo di 20. Trascorso questo tempo, infatti, la maschera inizia a seccarsi e riprendersi gli elementi idratanti dalla pelle. Inoltre non bisogna assolutamente risciacquare la pelle dopo averla tolta, ma massaggiare per bene il viso per far assorbire del tutto gli attivi.

E per minimizzare i segni del tempo prova anche la maschera antirughe alle carote, un concentrato di antiossidanti per il viso!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *