Input your search keywords and press Enter.

Alla scoperta della lisciva, il detergente fai da te ottenuto dalla cenere

Un solo prodotto per la pulizia di tutta la casa: ecco come preparare la lisciva e come utilizzarla

Torniamo alle origini dicendo addio a tutti i detergenti chimici in commercio e proviamo a preparare in casa la lisciva partendo dalla cenere del camino a legna

Niente più inquinamento con la lisciva, detergente naturale ed ecologico!

Prima dell’avvento delle grandi industrie chimiche la detergenza era legata alla produzione casalinga di saponi e detersivi naturali. Il più famoso è sicuramente la lisciva, base perfetta per tutti i tipi di pulizie.

Questo detergente naturale si prepara utilizzando semplicemente gli scarti della combustione della legna e l’acqua: questi ingredienti lavorati opportunamente portano alla formazione di un liquido ambrato dall’alto potere sgrassante.

Ma come si prepara la lisciva?

Per prima cosa occorre procurarsi della cenere di legna (non va bene quella della carbonella né quella del pellet) e dell’acqua. La ricetta prevede 1 parte di cenere ogni 5 parti di acqua. Si inizia setacciando la cenere per eliminare i residui più grossolani, dopo di che si mette in una pentola a bollire la cenere filtrata con l’acqua.

Il composto dovrà bollire per circa tre ore e non va mescolato. Al termine della bollitura si preleva solamente la parte liquida con un mestolo senza toccare la cenere depositata sul fondo.

Il liquido ottenuto va filtrato ancora tre volte utilizzando uno straccio per trattenere tutte le impurità, al termine di questa operazione la lisciva è pronta.

La lisciva non si utilizza pura, ma va diluita in base all’utilizzo necessario. Si può aggiungere al bucato come fosse candeggina per sgrassare e sbiancare, si può usare per lavare i piatti aggiungendone mezzo bicchiere all’acqua del lavaggio, e ancora basta aggiungerne un po’ nel secchio per i pavimenti per pulire a fondo anche le superfici più sporche. Non è adatta per superfici delicate come il legno.

Si raccomanda di indossare sempre dei guanti protettivi durante la preparazione e di utilizzare stoviglie dedicate da non usare poi in cucina.

Stai cercando altre soluzioni naturali per il bucato? Scopri come profumare la biancheria con gli oli essenziali!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *