Input your search keywords and press Enter.

I gelificanti naturali: utilizzo in cucina e uso cosmetico

Scopriamo il mondo delle gomme vegetali, o gelificanti naturali, e come si utilizzano in cucina e cosmetica

Diciamo addio alla famosa “colla di pesce”, il gelificante alimentare ricavato da scarti animali e scopriamo come sostituirla con composti vegetali per un consumo etico e consapevole

Trova il gelificante perfetto per tutte le tue preparazioni!

Sia in cucina che in cosmetica spesso ci troviamo di fronte a composti liquidi da addensare o gelificare. Ma come si può effettuare questo procedimento senza l’utilizzo di ingredienti di origine animale o sintetica? Ecco ciò di cui abbiamo bisogno, i gelificanti naturali.

Le gomme vegetali, conosciute come gelificanti, sono dei derivati da piante o radici opportunamente lavorati e pronti per l’uso. Si trovano per lo più sotto forma di polvere o sfarinati.

Ecco quali sono le principali gomme vegetali che possiamo utilizzare:

  • Gomma arabica: ottenuta dalla lavorazione dell’acacia si trova nell’elenco ingredienti con la formula E414. E’ la più utilizzata nell’industria alimentare.
  • Xanthana: si estrae dopo un processo di fermentazione degli zuccheri ed è conosciuta come E415.
  • Guar : si ottiene dalla macinazione di alcune parti dei semi di guar, una leguminosa molto diffusa nei paesi asiatici.
  • Agar Agar: è un derivato di una varietà di alghe rosse ed è molto ricca di minerali e vitamine.
  • Adragante: si ricava dall’incisione del fusto di alcune leguminose coltivate in est Europa e Asia.
  • Pectina: la più famosa per la preparazione di marmellate confetture si ricava dalla buccia degli agrumi e delle mele.

Tutti questi tipi di gelificanti sono facilmente reperibili online o in farmacia, e sono assolutamente privi di derivati animali, e di conseguenza adatti anche per ricette di cucina o cosmetiche vegan.

Vuoi conoscere altre affinità tra la cucina e il mondo della cosmesi? Scopri qui quante preparazioni cosmetiche puoi realizzare utilizzando solo gli ingredienti che hai in dispensa!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *