Input your search keywords and press Enter.

Farina di soia, alternativa ideale in cucina per piatti dolci e salati

Porta in tavola gusto e leggerezza con la farina di soia, perfetta per tutti i tuoi piatti

Non usare sempre le classiche farine tradizionali, scopri come arricchire la tua cucina usando la farina di soia, ideale per tanti utilizzi diversi sia sola che miscelata ad altre varietà

Farina di soia, ecco come usarla al meglio

La farina di soia è uno sfarinato ottenuto dai residui dei legumi secchi tostati utilizzati precedentemente per ottenere l’olio. La farina di soia non è la soia in granelli, che è invece un composto sbriciolato grossolanamente utile come sostituto delle proteine animali in cucina.

Date le molteplici le varietà di soia esistono diverse varietà di farina derivate da questa pianta. Quella gialla e verde sono i tipi più comuni, ma è possibile trovare anche la farina di soia tostata, che può essere più o meno raffinata. Esiste in commercio anche una farina di soia totalmente grezza, sottoposta a un numero minimo di passaggi durante la sua produzione, e che per questo conserva intatte tutte le caratteristiche nutrizionali.

Questa farina è molto utilizzata nella cucina tradizionale giapponese, ed è perfetta per la preparazione di piatti dolci e anche salati. Non contiene glutine e per questo è adatta anche per l’alimentazione celiaca.

Proprio per questa sua caratteristica, però, in caso di impasti lievitati va miscelata con altri ingredienti per favorire la crescita dell’impasto prima della cottura. Solitamente la proporzione ideale è due parti di farina, una parte di amido e una di gomma vegetale per rendere l’impasto più elastico. Inoltre, va aggiunta una quantità di acqua superiore a quella necessaria per gli impasti classici per evitare che il composto si secchi troppo.

Una delle peculiarità della farina di soia è quella di prevenire l’irrancidimento. Il pane preparato con questa farina, infatti, impiega molto più tempo a seccare e tende a rimanere morbido e fragrante a lungo.

Ma questa farina così particolare non è l’unica da portare sulla tua tavola. Scopri subito tutte le caratteristiche del bulgur e come usarlo in cucina!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *