Input your search keywords and press Enter.

Eufrasia, la pianta officinale che protegge i tuoi occhi

Occhi al sicuro con l’eufrasia

Scegli il benessere naturale per i tuoi occhi, scopri l’eufrasia, la pianta dall’azione antinfiammatoria e lenitiva tutta naturale

Curati con le piante, ecco quali scegliere

L’eufrasia è una piccola pianta dai fiorellini bianchi che cresce in Europa e Nord America. E’ riconoscibile dal caratteristico disegno di un occhio cigliato sui petali. E’ conosciuta in diversi stati con nomi che richiamano la sua funzione curativa per gli occhi: in Francia, ad esempio è nota come casse-lunettes, ovvero rompi-occhiali.

Era conosciuta già in antichità per le sue qualità lenitive e antinfiammatorie, ed è uno dei rimedi migliori per curare i problemi agli occhi. Le parti aeree dell’eufrasia contengono lignani, glicosidi, acidi, fenoli e un olio essenziale. Sono questi gli attivi che conferiscono alla pianta la sua azione antinfiammatoria e antibatterica, sostenute in particolare dalla presenza degli iridoidi, dei flavonoidi e dei tannini.

Per questo è ottima come decongestionante della zona oculare. E’ utile per lenire le palpebre, alleviare i sintomi della congiuntivite e per calmare le irritazioni degli occhi. Inoltre è presente come ingrediente in molti collutori o lozioni per sfiammare le mucose congestionate o ulcerate (afte, mal di gola ecc.) e la pelle. Infine, l’azione antinfiammatoria dell’eufrasia è un ottimo coadiuvante nel trattamento del catarro in caso di tosse, raffreddore, rinite allergica e sinusite, tramite suffumigi.

Si può utilizzare sostanzialmente in due modi diversi: come decotto e come impacchi da applicare sugli occhi. E’ anche uno dei rimedi casalinghi più utili per curare l’orzaiolo e la calazio.

Solitamente l’eufrasia è una pianta che non presenta controindicazioni o effetti collaterali, ma è sempre meglio una prova prima dell’uso per evitare irritazioni e bruciore agli occhi.

E se vuoi far sparire gonfiore e stanchezza dagli occhi non dimenticare i rimedi naturali, scopri qui quali sono le soluzioni casalinghe migliori per questo problema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *