Input your search keywords and press Enter.

Edera: proprietà cosmetiche e attivi per i tuoi prodotti di bellezza

Cosmetici naturali a base di edera, ecco a cosa serve

Scegli solo prodotti naturali per la tua pelle, prova i cosmetici a base di edera e scopri le sue molteplici funzionalità

Cosmesi naturale, gli attivi più utili

L’edera è conosciuta principalmente come pianta da ornamento per balconi, siepi e recinzioni. In realtà è molto apprezzata anche in ambito erboristico e cosmetico. Le sue virtù sono note soprattutto per l’azione di contrasto sugli inestetismi cutanei.

L’edera vanta un’azione astringente ed è un ingrediente immancabile all’interno di prodotti formulati per la pelle grassa. Gli estratti di questa pianta non solo favoriscono la pulizia della pelle ma sono anche ottimi per contrastare la forfora e i capelli grassi. L’estratto naturale è perfetto da aggiungere anche all’olio da massaggio o all’interno di maschere, creme e shampoo fai da te.

Si tratta di una pianta dall’azione balsamica e cicatrizzante e utile quindi anche per facilitare i processi di guarigione della pelle. La più nota e significativa qualità di cui si pregia questa pianta, però, è senza dubbio la capacità di contrastare gli inestetismi della cellulite. Grazie alle sue proprietà drenanti e alla capacità di stimolare il microcircolo sanguigno, l’edera è tra i rimedi naturali più usati (insieme alla caffeina) per attenuare e prevenire la ritenzione idrica. E’ utile anche in caso di gambe e piedi gonfi.

In fitoterapia l’edera è considerata anche un efficace rimedio contro la tosse e le bronchiti. Possiede infatti di proprietà spasmolitiche ed espettoranti utili per favorire la fluidificazione e l’espulsione del muco e per facilitare l’apertura delle vie respiratorie.

L’edera è inoltre consigliata per uso esterno anche per la cura di lievi ustioni. Può essere unita ad altre erbe lenitive come la calendula, l’aloe vera e la camomilla ed essere applicata sotto forma di impacco per calmare i bruciori. Il suo potere analgesico è sfruttato talvolta anche per donare sollievo in caso di dolori di natura reumatica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *