Input your search keywords and press Enter.

Amla, ecco l’alleato naturale del sistema immunitario

Prova i benefici dell’amla, il frutto indiano che fa bene a tutto l’organismo

Prenditi cura di te in modo naturale, scopri i rimedi a base di amla e provali per combattere tantissimi fastidi che affliggono tutto il corpo

Amla: usi, applicazioni e benefici

L’amla è un frutto proveniente dal continente indiano dall’aspetto simile alla susina. All’interno nasconde un seme duro e verde attorno al quale si sviluppa la polpa succosa. Ha un sapore piuttosto amaro e acido ed è difficile da consumare da solo.

E’ conosciuto come uva spina indiana per la somiglianza del frutto con l’uva spina tradizionale, apprezzata in Europa per i benefici che apporta all’organismo.

L’amla è una delle piante più importanti nella tradizionale medicina ayurvedica, e vanta tantissime proprietà medicinali. E’ un frutto ricchissimo di vitamine del gruppo B e antiossidanti che favoriscono il rinnovamento cellulare, inoltre ha un altissimo contenuto di acido ascorbico e minerali come ferro e manganese.

E’ un valido alleato per la salute del cuore, dei reni, del sangue, della pelle e dei capelli. In più è utilissima per proteggere il sistema immunitario dato che ha la capacità di combattere diversi tipi di batteri e abbassare la glicemia.

Dato che è molto difficile trovare il frutto fresco sui mercati occidentali è più diffuso l’uso di compresse a base di amla, impiegate al pari di un classico integratore. Per quanto riguarda l’utilizzo dell’amla su pelle e capelli, invece, si utilizza per lo più l’olio, anche se esistono ricette di bellezza a base di polvere di amla.

Questi rimedi di bellezza sono utili per contrastare i segni dell’età, la caduta dei capelli, la forfora, le doppie punte e anche per rinforzare i capelli. L’olio di amla va applicato sui capelli almeno una o due volte a settimana massaggiandolo sul cuoio capelluto e sulle lunghezze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *