Input your search keywords and press Enter.

Sodio alginato, gelificante naturale per cosmetici autoprodotti

Materie prime cosmetiche: il sodio alginato

Scopri cosa contengono i tuoi cosmetici e come produrne di naturali usando materie prime vegetali come il sodio alginato

Prodotti di bellezza homemade, ecco gli ingredienti da scegliere

Il sodio alginato è un agente gelificante per cosmetici naturali. E’ottimo come alternativa alla gomma xantana e ad altri polimeri acrilici da evitare nei cosmetici autoprodotti.

Rispetto alla xantana, gli alginati offrono una maggiore performance sulla pelle, e il loro effetto è molto più simile a quello conferito dai gelificanti industriali, anche se a differenza di questi ultimi, si tratta di un prodotto naturale e 100% vegetale. Si estrae infatti da alcune piante marine, nello specifico l’alga laminara e l’alga fucus. Il tallo, infatti, è ricco di acido alginico, che si converte in sale diventando “alginato di sodio”.

Chimicamente parlando, l’alginato è un polimero polianionico naturale capace di modificare la consistenza dei liquidi aumentandone la viscosità. Proprio per questa sua caratteristica si usa come stabilizzante o come base per maschere peel off o gel a freddo. Conferisce ai prodotti finiti una texture luminosa e una sensazione piacevole sulla pelle, e, inoltre, a differenza della xantana, non appiccica, non trasuda e non risulta pesante.

Ma l’alginato, oltre all’effetto gelificante, vanta diverse proprietà cosmetiche. Si tratta infatti di un prodotto che favorisce l’idratazione cutanea ed ha una notevole capacità di trattenere l’acqua. Svolge poi un’azione protettiva e riduce l’assorbimento dei metalli pesanti.

In ambito cosmetico si usa soprattutto per la realizzazione di gel, maschere viso, gommage, shampoo, maschere peel off e in alcune emulsioni. E’ idrosolubile. Nonostante sia un ingrediente cosmetico utilissimo, tuttavia, bisogna prestare attenzione all’idratazione. Se usato in grandi quantità tende a sfarinare e questo richiede molto tempo per idratarlo, quindi è consigliabile preparare prima un gel di sodio alginato da tenere sempre a disposizione.

Attenzione, infine, all’utilizzo: gli alginati di sodio, infatti, sono incompatibili con i tensioattivi cationici e anfoteri. Prima di inserirlo in una preparazione cosmetica controllare sempre il tipo di materie prime da utilizzare e miscelare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *