Input your search keywords and press Enter.

Scottature solari, hai mai provato l’avena per lenire la pelle?

Goditi le vacanze con i rimedi naturali per le scottature solari

Quando la protezione solare non è sufficiente e arrivano le scottature solari prova l’avena, scopri come usarla al meglio per lenire la pelle

Avena per la pelle: usala così in estate

L’esposizione solare non è mai senza rischi: ogni volta è bene usare una protezione solare adeguata in base al tipo di pelle. Quando però la crema non è sufficiente e la pelle si arrossa bisogna intervenire subito per curarla.

Se la scottatura è tanto estesa o dolorante è necessario rivolgersi ad un medico o in farmacia per trovare la cura più adeguata, ma in caso di arrossamento leggero si può intervenire anche con rimedi più naturali. Uno dei più efficaci è l’avena: un vero e proprio alleato della pelle capace di lenire le scottature solari in modo delicato e senza rischi.

Si può procedere essenzialmente in due modi:

  • bagno all’avena
  • impacco all’avena

Il bagno all’avena è perfetto anche per i più piccoli. Si deve solamente riempire la vasca con acqua appena tiepida e versare all’interno una o due manciate di avena naturale in fiocchi e poi immergersi e rilassarsi senza strofinare la pelle. L’impacco all’avena, invece, è un rimedio più mirato ideale per agire su piccole zone del corpo. Si procede mescolando qualche cucchiaio di avena con l’acqua e si applica poi il composto ottenuto sulla zona da trattare. Anche in questo caso si deve lasciare agire e poi risciacquare con acqua fresca avendo cura di non strofinare la pelle.

Per alleviare il fastidio dopo i trattamenti è opportuno applicare una crema doposole o idratante in base al proprio tipo di pelle ed evitare l’esposizione al sole almeno per qualche giorno.

E se vuoi mantenere la pelle di viso e corpo al meglio prova anche lo stick labbra fai da te con protezione solare perfetto per le tue vacanze!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *