Scottature? Ecco i rimedi naturali più efficaci

La scottatura ci prende alla sprovvista? Rimediamo naturalmente!

Com’è bello andare al mare e prendere il sole vero? Ma se ci si rilassa troppo la scottatura è dietro l’angolo. A chi non è mai capitato di dimenticare di mettere la crema solare? Oppure di restare troppo a lungo sotto lo splendido sole d’Agosto magari di addormentarti sul lettino?

La scottatura ti ha rovinato una bella giornata ed ora come si fa? Niente paura le patate, le fragole, l’avena lo yoghurt, il cetriolo, il sambuco e il melone saranno i tuoi preziosi alleati per superare questo trauma in modo semplice efficace e soprattutto ecologico.

La scottatura, un trauma per la pelle

scottature solari rimedi naturaliDurante l’esposizione ai raggi solari e precisamente ai raggi ultravioletti UVA e UVB, la pelle, senza protezione, reagisce in modo particolare, creando il fastidioso bruciore e rossore. Le cellule si disidratano così tanto da danneggiarsi irreparabilmente andando in necrosi, causando una reazione infiammatoria più o meno seria in base alla natura ed al tempo di esposizione.

Più la scottatura è elevata, più i sintomi aumentano, si può abbassare la pressione, possono apparire edemi, addirittura febbre. Tutti questi sintomi, ovviamente, si vengono a creare nei casi più gravi e ovviamente si possono evitare facilmente, utilizzando le adeguate protezioni  solari. Soprattutto chi ha la carnagione chiara dovrebbe tutelarsi, proteggendosi in maniera preventiva e adeguata con filtri a protezione alta o molto alta 50+ magari biologici, applicando la protezione più volte durante l’esposizione al sole.

Quando la scottatura ti ha colpito, come fai?

Ecco i più efficaci rimedi naturali per le scottature

  • Le proprietà idratanti e nutrienti della patata alleviano le scottature. Ricca di amidi e zuccheri la patata nutre la pelle accelerando il naturale processo di guarigione. Basta applicarla grattugiata in un impacco sulla parte ustionata, lasciando in posa per circa venti minuti per poi risciacquare.
  • La fragola nutriente e rigenerante. Ricca di enzimi che stimolano il metabolismo, ricca di vitamina C che favorisce  l’assorbimento del ferro,  aiuta la formazione dei globuli rossi, e la produzione di collagene, una proteina che rafforza i capillari e le cellule. Quest’azione è potenziata dal potassio di cui le fragole sono ricche. Nota anche per le proprietà antitumorali la fragola si usa schiacciandone alcune ben mature e applicandone la polpa direttamente sulle scottature. Risciacquare dopo circa mezz’ora.
  • Lo yoghurt bianco naturale. Applicato sulla scottatura e lasciato in posa per almeno venti minuti idrata e nutre la pelle in maniera eccezionale. Usare uno yoghurt bianco naturale meglio se biologico e meglio ancora se fatto in casa.
  • Lozione al sambuco. Mettere in un pentolino mezzo litro d’acqua con un cucchiaio di semi o bacche di sambuco biologico, spegnere quando al primo segno di bollore, lasciare riposare qualche minuto,  filtrare, e lasciare intiepidire. Applicare con un batuffolo di cotone bio o garza sterile sulle parti arrossate. Le proprietà antinfiammatorie aiuteranno la pelle a superare il trauma.
  • Il rinfrescante cetriolo. Le proprietà del cetriolo sono note da moltissimo tempo ed oltre ad essere un ottimo antirughe è un prezioso alleato per le pelli stanche e arrossate. Una crema lenitiva doposole si può preparare facilmente mescolando un vasetto di yoghurt alla polpa frullata di un cetriolo, otteniamo così un doppio beneficio. Posare sulle parti da trattare per circa venti minuti mezz’ora, quindi risciacquare e asciugare tamponando. Il doposole così preparato è particolarmente indicato per le zone più arrossate e sensibili ed è eccezionale sul viso.
  • Il melone giallo. Anche il melone ha proprietà rinfrescanti e allevianti. Il suo succo è molto efficace e basterà imbibire una garza o un pezzuola di cotone per poi applicala sulla zona interessata per alcune volte.

Un rimedio iniziale come preparativo a quelli sopra citati è il bagno tiepido. Se hai la vasca da bagno puoi immergerti in un bagno di acqua tiepida in cui preventivamente avrai disciolto 100 grammi di bicarbonato o in alternativa un bicchiere di farina di avena, meglio se biologica. Questi due prodotti leniscono le bruciature e preparano la pelle ad assorbire le sostanze nutrienti dei rimedi naturali sopra descritti.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

Scroll To Top