Input your search keywords and press Enter.

Sapone liquido per le mani homemade, ricetta cosmetica di riciclo

Prepara facilmente il tuo sapone liquido per le mani

Scopri una ricetta di riciclo homemade per le saponette consumate, usale per preparare un sapone liquido per le mani senza sprechi

Ricette salva ambiente, prova con le saponette

L’attenzione per l’ambiente è sempre più importante per salvaguardare il pianeta. Ognuno può contribuire diminuendo gli sprechi in casa, e non solo a livello alimentare.

Prova quindi a preparare una ricetta cosmetica di riciclo perfetta per riutilizzare le saponette consumate. Non importa né il colore, né la dimensione né il profumo: ogni pezzetto di sapone avanzato è perfetto!

Gli ingredienti necessari per questa ricetta sono solamente due: avanzi di sapone e acqua distillata. La proporzione è 1 litro d’acqua ogni 70 grammi di sapone. Per prima cosa bisogna sminuzzare le saponette in piccole scaglie con un coltello, poi si mettono a bollire insieme all’acqua in una pentola d’acciaio. Servono circa 20 minuti di ebollizione a fiamma bassa per poter sciogliere del tutto il sapone, e una volta fatto bisogna lasciarlo raffreddare.

Quando il composto è tiepido è il momento giusto per aggiungere eventuali ingredienti opzionali come olio di oliva, per un maggiore effetto idratante, oppure oli essenziali per profumare o ancora coloranti cosmetici per renderle il sapone liquido più accattivante.

Una volta raffreddato completamente il composto si può aggiungere un po’ di acqua se dovesse risultare troppo denso, altrimenti si può procedere direttamente con il passaggio successivo, cioè frullarlo con il minipimer. Questo serve per rendere il tutto più fluido ed eliminare eventuali grumi rimasti.

Il sapone liquido così preparato si conserva un paio di settimane, ma per farlo durare di più basta usare qualche goccia di conservante naturale.

E se vuoi azzerare totalmente l’uso di saponi industriali e rendere ancora più ecobio la tua cosmesi prova anche a preparare in casa il sapone. Niente paura, inizia con una ricetta di riciclo a base di olio esausto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *