Input your search keywords and press Enter.

Sale marino integrale: un elemento unico e prezioso che aiuta i processi vitali

Il sale marino integrale, a differenza del sale da cucina, contiene calcio, magnesio, ferro e altri minerali

Il sale marino integrale è un elemento unico e prezioso che aiuta i processi vitali a livello fisico fornendo forze ed energia, ma sfortunatamente oggi viene sottoposto a raffinazione e denaturato privandolo della sua naturale composizione, rendendolo così un elemento morto.

Nello specifico, il sale marino integrale è un misto di minerali ed oligoelementi depositati su un cristallo di cloruro di sodio grazie alla naturale evaporazione per mezzo del calore del sole, che viene sottoposto ad una serie di trattamenti superficiali di lavaggio e purificazione.

A differenza del sale da cucina raffinato, il sale integrale possiede minori concentrazioni di cloruro di sodio e molti altri minerali indispensabili al nostro metabolismo in proporzione ideale e perfettamente equilibrati tra loro, come: calcio, magnesio, potassio, ferro, iodio, rame, fluoro, manganese, zinco e molti altri presenti in quantità minore.

Tuttavia, il sale marino integrale non può in alcun modo essere paragonato ai sali dietetici, come quelli iposodici o arricchiti con iodio; questi prodotti sono infatti destinati all’alimentazione di categorie “speciali” di persone, che hanno bisogno di assumere quantità standardizzate di uno o più oligoelementi.

I processi di raffinazione del sale hanno lo scopo di eliminare le impurezze, compresi quei contaminanti potenzialmente pericolosi per la salute (come arsenicopiombomercurio, cadmio e rame); a tale scopo il sale viene dapprima ridotto in salamoia, quindi trattato con sostanze chimiche, per far precipitare le impurità, ed infine essiccato.

Al sale raffinato vengono inoltre aggiunti additivi con effetto anti-igroscopico, in modo da evitare l’assorbimento di umidità da parte del prodotto, mantenendo così separati i singoli granelli. Il vero sale marino integrale, quindi, appare generalmente più umido e grumoso del tradizionale, dato che non viene addizionato di sostanze anti-umidità.

È ben diverso quindi assumere un sale come quello marino integrale che contiene praticamente tutta la tavola degli elementi piuttosto che uno raffinato e sbiancato che apporta al nostro organismo solo sostanze dannose ed è difficile da smaltire.

Sale di sedano, prova l’alternativa sana al sale marino classico

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *