Input your search keywords and press Enter.

Sale di Baleni, l’eccellenza slow food per la tua cucina

Porta in tavola il gusto speciale del sale di Baleni, una rarità che arriva dal Sudafrica

Scopri come si estrae e si lavora uno dei sali più pregiati del mondo, il sale di Baleni, una produzione artigianale di una piccolissima area geografica

Prodotti unici in cucina, scopri come usarli

Non tutti i tipi di sale sono uguali, e tra i più pregiati del mondo non si può non citare il sale di Baleni. Si tratta di un prodotto raro ed esclusivo tipico del Sudafrica. Questo sale è estratto e lavorato ancora oggi con un procedimento completamente manuale molto lungo e complicato che non è mai stato modificato nel corso degli anni.

Baleni è il nome della palude in cui scorre il fiume Letaba da cui viene estratto il sale. Qui, solamente nei mesi invernali, le donne del posto si occupano dell’estrazione e della lavorazione del sale. Agli uomini non è consentito prendere parte a questo antichissimo rito immutato da almeno 2000 anni.

Sulle sponde del fiume che emergono durante la stagione invernale si deposita una mistura di terra e sale che viene mescolata con la sabbia e trasportata fino ad una vasca ricavata nella terra. Qui le raccoglitrici provvedono al filtraggio e alla bollitura dell’acqua salata fino ad ottenere il sale vero e proprio. A questo punto il sale depurato è pronto per l’essiccazione naturale al sole.

Acquistare il sale di Baleni è piuttosto difficile, ma è reperibile online e nei negozi etnici specializzati. Dona un sapore particolare ai piatti ed è una delle varietà di sale più saporita al mondo.

Ma questa non è l’unica eccellenza che vale la pena portare in cucina. Resta in Italia e prova la pesteda, un condimento tipico valtellinese a base di aglio, sale, pepe, foglie di achillea nana e timo serpillo tutto da scoprire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *