Input your search keywords and press Enter.

Salagione, il metodo di conservazione dei cibi sotto sale

Alimenti in salagione, come si preparano le conserve sotto sale

Scopri tutti gli usi del sale in cucina, non solo come condimento ma anche per preparare la salagione, ovvero le conserve sotto sale

Alimenti freschi per tutto l’inverno, ecco come mantenerli

La conservazione sotto sale o salagione è un metodo di conservazione domestica degli alimenti conosciuto e usato fin dall’antichità. Si possono conservare sotto sale carne e pesce, ma anche verdure e ortaggi. Grazie alla natura stessa del sale, infatti, i batteri non riescono a proliferare e gli alimenti non possono deperire.

La salagione può essere di due tipi: a secco o in salamoia. In ogni caso è preferibile utilizzare il sale grosso.

Per la conservazione a secco si procede mettendo gli alimenti in un recipiente insieme con il sale alternando gli strati o sfregando gli alimenti stessi con il sale, come nel caso del prosciutto crudo. Per questo tipo di conservazione è meglio evitare i recipienti di plastica perché potrebbero corrodersi.

Il sale assorbe tutta l’umidità e disidrata gli alimenti che così si mantengono a lungo. Penetrando nelle cellule superficiali crea una barriera che ne impedisce la penetrazione negli strati più interni del cibo.

Prima di essere utilizzato, il cibo conservato sotto sale a secco deve essere lavato abbondantemente per togliere tutto il sale in eccesso, anche se, ovviamente, avrà un sapore comunque salato.

La conservazione in salamoia, invece, consiste nel conservare gli alimenti in soluzioni di acqua e sale. Esistono diversi tipi di salamoia, classificati in base alla concentrazione di sale: se è del 10% si considera debole, se è tra il 18% e il 25% si considera media, se è dal 25% è forte.

La preparazione casalinga della salagione è possibile ma si deve comunque prestare molta attenzione, specialmente nel caso di alimenti facilmente deperibili, come carne e pesce.

E se invece non vuoi esagerare con il sale scopri come sostituirlo con il sale di sedano, un’alternativa più sana e gustosa per la tua tavola!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *