Input your search keywords and press Enter.

Rosacea, eliminala naturalmente con l’aiuto degli oli essenziali

Rosacea o couperose, prova gli oli essenziali

Prenditi cura del tuo viso in modo naturale ed elimina la rosacea con l’aiuto degli oli essenziali giusti

Oli essenziali, provali per il tuo benessere

La rosacea (o couperose) è una dermatite cronica benigna piuttosto comune che colpisce soprattutto le donne. E’ localizzata sul volto in soggetti con carnagione chiara. Si presenta come una rete di piccoli vasi sanguigni superficiali che visti da lontano causano rossore del viso. Le zone più interessate sono le guance, il naso, la fronte e a volte la zona dello sterno.

Le cause della rosacea sono la predisposizione familiare ma anche l’esposizione eccessiva al sole, lo stress, i frequenti passaggi dal caldo al freddo e viceversa. L’assunzione o l’applicazione cronica di cortisone, inoltre, può causare o aggravare la rosacea.

Tra i consigli per la prevenzione della rosacea ci sono l’uso di prodotti delicati, l’attenzione alla scelta dei cosmetici giusti e la cura della skincare quotidiana.

Ma che cosa fare quando i sintomi sono già in atto? Un valido aiuto viene dagli oli essenziali. Ne bastano davvero poche gocce disciolte nella crema viso per favorirne la riduzione. Gli oli più indicati per questo scopo sono l’elicriso, il cisto e il cipresso di Provenza. Si tratta di oli delicati, dalle spiccate capacità lenitive, decongestionanti per le vene e astringenti. Una goccia per ciascuno o tre in tutto sono sufficienti per un trattamento giornaliero.

Meglio ancora se mescolati insieme, questi oli essenziali favoriscono la microcircolazione ed aiutano quindi ad attenuare il rossore superficiale.

E’ importantissimo non usarli mai puri sulla pelle ma sempre disciolti in una crema o un olio vettore, ed è sconsigliato usarli in gravidanza e allattamento e sui bambini al di sotto dei 12 anni.

Se invece il tuo problema è l’acne prova a sconfiggerlo con le buone abitudini cosmetiche e l’olio essenziale di limone!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *