Input your search keywords and press Enter.

Papavero, il fiore spontaneo ricchissimo di proprietà e sapore

Scopri come usare il papavero in cucina e come rimedio naturale per tanti fastidi dell’organismo

Approfitta dei doni della natura e aggiungi alla tua cucina i semi e i fiori di papavero per beneficiare dei moltissimi nutrienti ideali per il benessere di tutto il corpo

Papavero, ecco le proprietà

Il papavero è uno dei fiori più diffusi naturalmente in tutto l’Occidente. I suoi fiori rossi e rosati spiccano in tutti i campi di cereali coltivati durante la stagione primaverile e in estate.

Ne esistono tantissime specie diverse, le più famose sono quella da oppio, da cui si ricavano sostanze stupefacenti e medicinali e quello setoloso che costeggia le strade e i campi coltivati.

I fiori si raccolgono in estate durante la fioritura e hanno proprietà narcotiche, calmanti, decongestionanti ed espettoranti grazie anche al contenuto di alcaloidi e antociani. In ambito cosmetico si utilizzano per lo più per la cura della pelle del viso.

In cucina la parte più utilizzata sono i semi. Si ricavano dalla pianta del papavero comune e possono essere di due tipi, neri e bianchi, e le loro proprietà non cambiano. Come tutti i semi oleosi, sono una ricca fonte di grassi e proteine ma anche una riserva di minerali come manganese, calcio, Omega 6 e vitamina E.

Vengono aggiunti a panificati, torte, dolci, insalate e contorni per dare un tocco di sapore e croccantezza ai cibi. Ma si possono anche preparare tisane, sciroppi e acque di bellezza a base di petali e semi di papaveri per la cura della pelle e per combattere infiammazioni dell’apparato respiratorio e del cavo orale.

Data la tossicità di alcune specie di papavero, però, è bene non eccedere nel consumo ed evitarlo totalmente durante la gravidanza e l’allattamento.

Ma questa non è l’unica pianta spontanea utile all’organismo. Scopri subito tutti i segreti della piantaggine e come usarla al meglio!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *