Input your search keywords and press Enter.

Origano, la spezia profumata che insaporisce ogni pietanza

Arricchisci i tuoi piatti con l’origano, una delle spezie più apprezzate

Porta un sapore intenso e deciso in cucina, scopri l’origano e tutte le sue peculiarità per creare abbinamenti sempre nuovi e gustosi

Usa l’origano in cucina e per curarti, ecco come fare

L’origano è una delle piante aromatiche più conosciute e più apprezzate in cucina. Cresce spontaneamente nelle zone montane, ma è perfetta da tenere anche in vaso sul balcone purché abbia una buona esposizione solare.

E’ sicuramente uno dei protagonisti indiscussi della cucina italiana e non solo. Non può mancare sulle bruschette, sulla caprese e in tantissime insalate, ma anche nei piatti a base di carne e sulla pizza.

Si utilizza sia fresco che secco, ed è possibile conservarlo in barattolini per tutto l’inverno una volta raccolto, lavato e asciugato. Inoltre è una piantina molto utile se tenuta all’aperto per allontanare insetti e zanzare senza usare repellenti chimici.

Ma l’origano non è protagonista solamente in cucina. Questa pianta, infatti, è un vero toccasana per la cura naturale di tutto il corpo.

L’origano ha proprietà medicinali preziosissime, contenute per lo più nelle sommità fiorite. I suoi fiori, infatti, contengono un olio essenziale formato da varie sostanze (terpinene, timolo e carvacrolo), che gli conferiscono il sapore inconfondibile. Queste stesse sostanze aromatiche contenute nell’olio essenziale vantano diverse qualità medicinali:

  • Favoriscono la digestione stimolando le secrezioni salivari e gastriche
  • Stimolano l’appetito
  • Facilitano l’espulsione dei gas intestinali
  • Sono un vero tonico per il sistema nervoso
  • Liberano le vie respiratorie in caso di raffreddore e tosse
  • Aiuta a favorire l’arrivo delle mestruazioni

Come rimedio naturale, quindi, si può usare sotto diverse forme. Tra le più comuni il decotto di origano, rilassante e tonificante, gli impacchi contro il torcicollo, i suffumigi per liberare le vie aeree.

Come tutte le piante, tuttavia, presenta delle controindicazioni. Esattamente come il prezzemolo, infatti, l’uso eccessivo è assolutamente da evitare in gravidanza poiché potrebbe indurre contrazioni uterine pretermine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *