Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di zenzero: scopri quali sono le proprietà e come usarlo

L’Olio essenziale di zenzero possiede proprietà carminative, antinfiammatorie e antidolorifiche

Lo zenzero (Zingiber Officinale) è una pianta erbacea delle Zingiberaceae (la stessa famiglia del cardamomo) originaria dell’Estremo Oriente.

Il rizoma contiene i principi attivi della pianta: olio essenziale (composto in prevalenza da zingiberene), gingeroli e shogaoli (principali responsabili del sapore pungente), resine e mucillagini, e presenta in modo più pronunciato il sapore e l’aroma tipico che lo vedono ampiamente utilizzato come spezia, specie in forma essiccata e polverizzata, o fresco in fette sottili.

Da tale pianta quindi si ricava l’olio essenziale di zenzero, che contiene numerose proprietà quali: stimola la digestione e la circolazione periferica, è antinfiammatorio, antiossidante, antinausea, antiemetico e antipiretico. Il rizoma invece, usato in cucina, contribuisce alla conservazione e all’esaltazione dei sapori delle pietanze cui è solitamente associato.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di zenzero

L’olio essenziale di zenzero è efficace per il trattamento della nausea prima e durante i lunghi viaggi, oppure quando si ha mal d’aria, mal di mare e mal d’auto, per contrastare la nausea dagli ormoni della crescita presenti nei primi mesi di gestazione e la nausea dopo la chemioterapia.

È utile anche per riequilibrare e stimolare le funzioni digerenti, infatti viene usato come carminativo e stimolante per eliminare i gas intestinali, la diarrea, le coliche e la dispepsia.

Lo zenzero viene utilizzato anche come un antidolorifico contro i dolori reumatici e alle articolazioni, rigidità muscolari dovuti a traumi, strappi, stiramenti mal di schiena, mal di testa e cervicale. Ha anche proprietà anticoagulanti e aiuta ad abbassare il colesterolo, il che può renderlo utile per il trattamento di cardiopatie.

Inoltre l’olio essenziale è anche un potente antibiotico contro le infezioni da virus microbi e batteri, ed è efficace contro febbre, raffreddore e tosse.

Come utilizzarlo

Per combattere il mal d’auto, il mal d’aria e il mal di mare, si possono mettere poche gocce di olio essenziale di zenzero su un batuffolo di ovatta e annusarlo ogni tanto o nel bisogno durante il viaggio.

In caso di digestione lenta, gas intestinali, diarrea, ma anche in caso di dolori articolari e muscolari, si può preparare un olio per massaggi composto da 200 ml di olio di mandorle dolci e 40 gocce di olio essenziale di zenzero, e praticare dei massaggi 2/3 volte al giorno sulla zona dolorante o sul ventre.

Per lenire qualsiasi tipo di nausea, è efficace anche diffondere qualche goccia di olio essenziale nell’ambiente, tramite diffusore di essenze o negli umidificatori dei termosifoni.

Per uso interno è efficace usare lo zenzero in cucina nella preparazione di zuppe e piatti con salse o legumi oppure nella preparazione di tisane, per combattere o prevenire le diverse problematiche citate in precedenza.

Controindicazioni

Pertanto, come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo dell’olio essenziale di zenzero è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto, per evitare qualche controindicazione.

Olio essenziale di vetiver: quali sono le proprietà e come usarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *