Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di valeriana: scopri le proprietà e come usarlo

L’olio essenziale di valeriana è ricco di proprietà antispasmodiche, calmanti, rilassanti e carminative

La Valeriana Officinalis è una pianta a fiore (angiosperma) appartenente alla famiglia delle Valerianacee. Viene utilizzata soprattutto in farmacia e in fitoterapia come calmante naturale, infatti da essa si ricava, non solo la tintura, ma anche l’olio essenziale che è ricco di proprietà e benefici.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di valeriana

Tutte le specie di valeriana contengono oli essenziali, alcuni alcaloidi e dei flavonoidi, che svolgono un’azione sedativa e calmante, favorendo il sonno. Alcuni dei terpeni e dei flavonoidi presenti, possono fare da agonisti con i recettori dell’adenosina ed essere in parte responsabili dell’azione ipno-inducente, spasmolitica a livello intestinale e riducente sulla pressione arteriosa.

L’olio essenziale di valeriana è utile in tutti i casi di sovraeccitazione psichica: sia che dipendano da forme di esaurimento nervoso, per esempio causato da sovraffaticamento intellettuale, e sia che siano legate a oggettive situazioni di tensione, come ad esempio nella donna durante il periodo della gravidanza o della menopausa.

Esso è efficace anche per l’apparato cardiocircolatorio, infatti elimina la sofferenza cardiaca di origine nervosa. Invece in caso di disturbi dell’apparato digerente, la valeriana aiuta a calmare gli spasmi di origine nervosa, come crampi allo stomaco e all’addome.

Inoltre l’olio essenziale di valeriana, sull’apparato urogenitale, esercita un’azione antispasmodica e placa la sovraeccitazione sessuale.

Come utilizzarlo

Per i disturbi dell’apparato digerente, si possono applicare degli impacchi con un pò di olio essenziale di valeriana sulla regione gastrica o addominale, oppure assumere tre gocce di olio con il miele due ore prima dei due pasti principali.

Per l’apparato cardiocircolatorio, bisogna usare degli impacchi con qualche goccia di olio essenziale da applicare sulla regione cardiaca, oppure effettuare dei bagni o delle fumigazioni.

Per combattere stress, insonnia e stati d’ansia, è possibile diffondere l’essenza nell’ambiente tramite diffusore di essenze oppure negli umidificatori dei termosifoni.

Per pediluvi, bagni e fumenti, si possono sempre aggiungere due gocce di olio all’interno delle soluzioni.

Controindicazioni

Bisogna ricordare che la valeriana non deve essere assunta per più di 10 giorni consecutivi, se necessario può essere ripresa dopo un paio di settimane. Per l’assunzione dell’olio essenziale di valeriana è preferibile per uso esterno, invece per uso interno bisogna prima consultare il proprio medico o il farmacista per una corretta assunzione.

Cajeput: scopri le proprietà di questo utile olio essenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *