Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di Santoreggia montana: proprietà e usi

L’olio essenziale di Santoreggia montana ha proprietà antifettive, analgesiche, afrodisiache e molte altre

La Santoreggia montana (Satureja montana) è una pianta perenne aromatica, originaria della Spagna, appartenente alla famiglia delle Lamiaceae.

Da tale pianta viene ricavato un olio essenziale dall’odore fresco e speziato, conosciuto per le sue proprietà afrodisiache e antinfettive, infatti è efficace contro le infezioni urinarie, cistite e micosi.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Santoreggia

L’olio essenziale di Santoreggia montana è un ottimo antinfettivo, immunostimolante, analgesico percutaneo, tonico generale, afrodisiaco, antidiarroico, carminativo, ipertensivo, regola il transito intestinale e aiuta ad eliminare le verruche.

I fenoli contenuti in quest’olio, ovvero le molecole antinfettive più potenti ed efficaci, agiscono in particolare su batteri come: E. coli, Listeria monocytogenes, Staphylococcus aureus ed epidermidis. Inoltre stimolano diverse funzioni del corpo e aiutano a mantenere una buona condizione di salute generale.

Il carvacrolo e il timolo invece contribuiscono ad aumentare le difese immunitarie nell’organismo contro gli agenti patogeni.

Applicato sulla pelle, il para-cimene presente nell’olio essenziale di Santoreggia aiuta a ridurre il dolore inibendo la secrezione delle molecole responsabili della sua trasmissione.

Infine l’olio essenziale stimola le funzioni sessuali.

Come utilizzarlo

Per combattere le infezioni urinarie e le cistiti è possibile diluire 1 goccia di olio essenziale in 9 gocce di olio vegetale e applicare massaggiando sul basso ventre, 3 volte al giorno per 7-10 giorni.

Per eliminare le verruche si può applicare 1 goccia di olio essenziale con un cotton fioc, 2 volte al giorno fino alla scomparsa della verruca.

Controindicazioni

L’olio essenziale di Aneto è vietato per le donne in gravidanza o allattamento e per i bambini sotto i 6 anni.

Essendo irritante per la pelle e le vie respiratorie e dermocaustico allo stato puro, prima di applicarlo sulla cute si consiglia di testarlo per evitare qualche reazione allergica e diluirlo in un olio vegetale in una concentrazione del 10%. Inoltre non bisogna diffondere l’olio puro, diluirlo al 10-15% in altri oli essenziali.

Le persone asmatiche e le persone epilettiche devono chiedere consiglio al proprio medico prima dell’utilizzo.

Come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo moderato è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto.

Olio essenziale di Aneto: quali sono le proprietà e come usarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *