Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di Nardo dell’Himalaya: proprietà e usi

L’olio essenziale di Nardo ha proprietà calmanti, tonificanti, stimolanti e molte altre

Il Nardo (Nardostachys Jatamansi) è una pianta della famiglia Valerianaceae che cresce nell’Himalaya in Cina, India e Nepal.

Da questa pianta si ricava un olio essenziale ambrato dall’odore intensamente aromatico, dolce e legnoso, molto utile in caso di psoriasi, pelle irritata, caduta di capelli, vene varicose ed emorroidi, grazie alle sue proprietà e ai suoi benefici.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Nardo

L’olio essenziale di Nardo dell’Himalaya è un calmante cardiaco e respiratorio, tonificante per la pelle, flebotonico, stimolante dell’ovulazione, antinfiammatorio, antibatterico e stimolante della crescita dei capelli.

L’olio contiene le molecole calarene e alfa-patchulene, che sono in grado di ridurre la frequenza cardiaca e di riflesso anche il ritmo respiratorio.

Esso aiuta a tonificare la pelle e a rassodarla, ed è particolarmente efficace contro la psoriasi. Inoltre facilita anche la circolazione sanguigna e tonifica le pareti venose.

L’olio essenziale di Nardo dell’Himalaya contiene il viridiflorolo, che imita l’azione degli ormoni femminili e aiuta a indurre l’ovulazione.

Il calarene e l’alfa-patchulene presenti nell’olio consentono di regolare la risposta immunitaria del corpo in caso di infiammazione, e calma le sensazioni di calore e rossore che ne possono risultare.

Infine l’olio essenziale contrasta anche la crescita di batteri e ne limita la proliferazione.

Come utilizzarlo

Per combattere il nervosismo e l’agitazione, è possibile applicare 3 gocce di olio essenziale di Nardo sull’addome in caso di bisogno.

Per calmare la psoriasi bisogna applicare 2 gocce di olio essenziale, 2 volte al giorno per 3 settimane, sulla zona interessata. Dopodiché sospendere per 1 settimana.

In caso di diradamento dei capelli, si può applicare 1 goccia di olio essenziale di Nardo in un po’ di shampoo prima di ogni lavaggio.

Contro le infiammazioni e per stimolare la circolazione sanguigna, è possibile applicare 2-3 gocce di olio essenziale miscelate in un olio vegetale (mandorle, jojoba, etc.) sulle parti del corpo interessate.

Per rilassarsi e per disinfettare l’aria di casa da eventuali batteri, si possono diffondere nell’ambiente 2-3 gocce di olio essenziale di Nardo, insieme ad un altro olio essenziale, tramite diffusore di essenze o umidificatori dei termosifoni.

Controindicazioni

L’uso dell’olio essenziale di Nardo dell’Himalaya è vietato per le donne in gravidanza e allattamento e per i bambini sotto i 6 anni.

Prima di applicarlo sulla cute si consiglia di testarlo per evitare qualche reazione allergica e diluirlo in un olio vegetale in una concentrazione del 20%.

Non diffondere l’olio essenziale puro, bisogna diluirlo al 5-10% con altri oli essenziali. Le persone asmatiche e le persone epilettiche invece devono consultare un medico prima dell’utilizzo.

Come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo moderato è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto.

Olio essenziale di perilla, tutte le qualità e i benefici per l’organismo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *