Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di Mirra: proprietà e usi

L’olio essenziale di Mirra è un forte analgesico, antinfettivo, cicatrizzante e anafrodisiaco

La Mirra (Commiphora Myrrha) è una gommaresina aromatica, estratta da un albero o arbusto del genere Commiphora, della famiglia delle Burseraceae, che può anche presentarsi in polvere.

Dalla distillazione della resina dell’albero, precedentemente raccolta e lasciata asciugare, viene ricavato anche un olio essenziale dall’odore legnoso e speziato. L’olio possiede moltissime proprietà terapeutiche che lo rendono un rimedio naturale molto utile in caso di diverse problematiche.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Mirra

L’olio essenziale di Mirra è un potente
antinfiammatorio, analgesico, antivirale, antinfettivo, cicatrizzante cutaneo, anafrodisiaco e regolatore delle funzioni tiroidee.

Grazie alla presenza di sesquiterpeni, ovvero beta-elemene e lindestrene, è in grado di alleviare le infiammazioni.

Il furanoeudesma-1,3-diene, il curzerene e il furanodiene presenti in quest’olio essenziale agiscono sui recettori per gli oppiacei: essi sono neurotrasmettitori che aiutano a regolare la risposta al dolore, svolgendo quindi un’efficace azione analgesica.

L’olio essenziale di Mirra inoltre, grazie alle sue proprietà antibatteriche ed antivirali, è un importante alleato contro le infezioni. Esso facilita anche il processo di cicatrizzazione, che permette quindi di curare le piccole ferite e di ridurre le affezioni cutanee.

Quest’olio infine consente di ridurre l’ipertiroidismo regolando le funzioni della tiroide, e le proprietà calmanti contenute in esso aiutano a inibire il forte desiderio sessuale.

Come utilizzarlo

Per calmare i disturbi del cavo orale come herpes, afte e gengivite, bisogna fare dei gargarismi utilizzando solo 2 gocce di olio essenziale diluito in un bicchiere d’acqua.

Per attenuare un ulcera cutanea e altre patologie dermatologiche, si possono diluire 2 gocce di olio essenziale di Mirra in 8 gocce di olio vegetale (mandorle, jojoba, etc.) e applicare sulla zona interessata praticando un massaggio.

Per combattere diarrea, dissenteria e epatite virale, è possibile diluire 2 gocce di olio essenziale in 8 gocce di olio vegetale (mandorle, jojoba, etc.) e applicare la miscela massaggiando l’addome.

In caso di ipertiroidismo, bisogna diluire 2 gocce di olio essenziale di Mirra in 8 gocce di olio vegetale (mandorle, jojoba, etc.) e applicare massaggiando la base del collo.

Controindicazioni

L’uso dell’olio essenziale di Mirra è vietato per le donne in gravidanza e allattamento e per i bambini sotto i 6 anni.

Prima di applicarlo sulla cute si consiglia di testarlo per evitare qualche reazione allergica e diluirlo in un olio vegetale in una concentrazione del 10%.

Non diffondere l’olio essenziale puro, bisogna diluirlo al 5-10% con altri oli essenziali. Le persone asmatiche e le persone epilettiche invece devono consultare un medico prima dell’utilizzo.

Come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo moderato è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto.

Olio essenziale di Trementina: quali sono le proprietà e come usarlo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *