Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di Inula Odorosa: proprietà e usi

L’olio essenziale di Inula Odorosa possiede proprietà espettoranti, antinfiammatorie, antibatteriche e cardiotoniche

L’Inula Odorosa (Inula Graveolens) è una pianta erbacea, perenne a fiori gialli simili alle margherite, appartenente alla famiglia delle Asteraceae e originaria della Francia.

Da tale pianta viene estratto un olio essenziale aromatico e resinoso, utilizzato in aromaterapia e fitoterapia come rimedio naturale grazie alle sue numerose proprietà e ai suoi benefici per il corpo. È utile specialmente in caso di bronchite.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Inula Odorosa

Grazie alle sue proprietà, l’olio essenziale di Inula Odorosa è considerato un efficace mucolitico, espettorante, antinfiammatorio, antispastico, antibatterico, fungicida e cardiotonico.

I terpeni contenuti in quest’olio essenziale permettono di sciogliere il muco, nello specifico un liquido secreto in grande quantità dalle mucose respiratorie in caso di infezione. Essi infatti favoriscono l’espulsione dei muchi presenti nella trachea o nei bronchi, contribuendo a liberare le vie respiratorie.

Il borneolo e l’acetato di bornile presenti nell’olio sono in grado di modulare le risposte immunitarie dell’organismo in caso di infiammazioni, e calmano le sensazioni di calore e arrossamento che ne risultano.

L’acetato di bornile inoltre allevia gli spasmi dell’apparato digerente e di quello respiratorio, contribuendo ad esempio a ridurre il riflesso della tosse.

Invece il borneolo e il canfene contenuti nell’olio essenziale di Inula Odorosa prevengono lo sviluppo e la proliferazione dei batteri nell’organismo. Attraverso l’azione del borneolo, esso aiuta anche a combattere lo sviluppo dei funghi.

Infine l’olio essenziale d’Inula Odorosa contribuisce al buon funzionamento del cuore attenuando i disturbi legati ad aritmia o tachicardia.

Come utilizzarlo

Per sciogliere il muco, liberare le vie respiratorie, disinfettare l’ambiente casalingo e per calmare la tosse, anche in caso di bronchite, si possono diffondere nell’aria 3-4 gocce di olio essenziale di Inula Odorosa tramite diffusore di essenze o umidificatori dei termosifoni.

Oppure si possono praticare i suffumigi: basta aggiungere 2-3 gocce di olio essenziale in una bacinella di acqua calda, coprirsi il capo con un panno e respirarne i vapori.

Per combattere le infiammazioni e calmare le sensazioni di calore e arrossamento, si può preparare un olio da massaggio composto da 2-3 gocce di olio essenziale di Inula Odorosa e 8 gocce di olio vegetale (jojoba, mandorle ecc…), dopodiché applicarlo sulle zone interessate e massaggiarlo 2 volte al giorno finché non si notano miglioramenti.

Controindicazioni

L’uso dell’olio essenziale di Inula Odorosa è vietato per le donne ai primi 3 mesi di gravidanza e per i neonati fino ai 3 mesi. Essendo allergizzante per la pelle, prima di applicarlo sulla cute si consiglia di testarlo e diluirlo in un olio vegetale in una concentrazione del 20%.

Per diffusione ambientale invece, l’olio va diluito al 15% in altri oli essenziali, e non va assunto per via orale per periodi di tempo prolungati.

Come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo moderato è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto.

Olio essenziale di Dragoncello: scopri le proprietà e gli usi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *