Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di Cisto: scopri quali sono le proprietà e come usarlo

L’olio essenziale di Cisto possiede proprietà cicatrizzanti, calmanti, antibatteriche, nutrienti e molte altre

Il Cisto (Cistus) è un genere di piccoli arbusti o frutici sempreverdi appartenente alla famiglia delle Cistaceae, che cresce nel bacino del Mediterraneo sui terreni poveri, soprattutto in Spagna (Cistus ladaniférus), in Siria (Cistus syriacus), a Creta e a Cipro. Esso presenta fiori vistosi bianchi e rosa molto profumati, che sbocciano nel periodo che va da aprile a giugno.

Da tale pianta si ricava un olio essenziale dal colore ambrato scuro e dall’odore boschivo e penetrante. L’olio è molto utile come rimedio naturale in caso di epitassi (sangue dal naso), ferite, rughe e ipermenorrea, grazie alle sue numerose proprietà e ai suoi benefici.

Proprietà e benefici dell’olio essenziale di Cisto

L’olio essenziale di Cisto è ricco di proprietà antiemorragiche, antivirali, disinfettanti e antibatteriche, calmanti, cicatrizzanti, antimicotiche, immunostimolanti, stimolanti del sistema linfatico, neuromodulanti, nutrienti per la pelle, astringenti e revulsive.

Esso, grazie alle sue ottime qualità emostatiche, è estremamente efficace per bloccare le emorragie.

I chetoni monoterpenici presenti nell’olio essenziale di Cisto possiedono proprietà rigenerative sui tessuti epidermici e ne favoriscono la cicatrizzazione.

È anche in grado di controllare gli spasmi agendo sui neuromediatori che calmano il dolore, e distrugge efficacemente i funghi grazie all’azione combinata dell’α-pinene e dei chetoni.

Grazie alle sue alte percentuali di alfa-pinene contenute in questo olio essenziale, ovvero tra il 18 e il 50%, lo rendono un potente antivirale.

Inoltre può essere usato per combattere le infiammazioni e le infezioni, ed è indicato per riattivare la circolazione linfatica.

Come utilizzarlo

Per calmarsi dallo stress, rilassarsi, far fluire le emozioni e anche per disinfettare la propria casa, l’essenza di Cisto può essere diffusa nell’ambiente casalingo aggiungendo 2-3 gocce nel diffusore ambientale o negli umidificatori dei termosifoni, donando all’ambiente un’aria fresca e purificata.

Per far calmare gli spasmi muscolari e i dolori, far cicatrizzare piccole ferite e ulcere, per favorire la rigenerazione dei tessuti epidermici, riattivare la circolazione e rilassarsi dopo una lunga giornata stressante, bisogna versare 10 gocce di olio essenziale di Cisto nell’acqua della vasca e restare immersi per circa 15 minuti, respirando i vapori dell’essenza.

Per nutrire e tonificare la pelle, prevenire le rughe, e contrastare acne, seborrea, ristagno dei tessuti e infiammazioni cutanee, si può creare un tonico per il viso e per il corpo composto da 10 gocce di olio essenziale di Cisto e 20 ml di olio di argan, da usare prima delle creme abituali sulla pelle nelle arti interessate.

Controindicazioni

L’uso dell’olio essenziale di Cisto è vietato per le donne in gravidanza o allattamento e per i bambini sotto i 3 anni. Essendo molto irritante per la pelle, si consiglia di diluirlo in olio vegetale in una concentrazione del 20% prima di applicarlo sulla cute. Come tutti gli oli essenziali, prima dell’utilizzo moderato è consigliabile rivolgersi al proprio medico di base o ad un farmacista al momento dell’acquisto.

Olio essenziale di abete balsamico: proprietà, benefici e usi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *