Input your search keywords and press Enter.

Olio essenziale di cannella, come e perché usarlo in casa

Scegli l’olio essenziale di cannella per prenderti cura del corpo e della mente in modo naturale

Prova l’olio essenziale di cannella e usalo per stimolare e tonificare la psiche e il corpo e combattere tante patologie dell’organismo

L’olio essenziale di cannella, ecco come usarlo

La pianta della cannella fa parte della famiglia delle Lauracee ed è apprezzata sia in cucina che come rimedio naturale per tanti piccoli fastidi. Mentre per l’uso culinario si utilizzano le stecche ricavate dalla corteccia della pianta, per produrre l’olio essenziale si distillano parti dei rami più giovani.

L’olio essenziale di cannella si presenta di colore giallo intenso e denso, ed è conosciuto per le sue proprietà antisettiche e tonificanti.

Si utilizza in diverse maniere a seconda del problema da curare. Se inalato aiuta a combattere ansia, depressione e solitudine, si possono fare dei suffumigi usandone circa 10 gocce disciolte in un pentolino di acqua bollente. Per combattere diarrea, tosse e raffreddore, invece, bastano 2 o 3 gocce di olio essenziale diluite in un cucchiaino di miele.

Per quanto riguarda l’uso esterno non va mai applicato puro sulla pelle poiché è dermocaustico e può provocare bruciature ed escoriazioni. Diluire 20 gocce di olio essenziale di cannella in 200 ml di olio di mandorle e massaggiarlo su stomaco e addome è un ottimo rimedio per favorire la digestione ed eliminare i gas intestinali.

Nonostante tutte le qualità positive dell’olio essenziale di cannella, tuttavia, occorre prestare molta attenzione prima di usarlo a causa del suo effetto rubefacente che riscalda la pelle e stimola l’afflusso di sangue. Per l’uso interno, inoltre, i trattamenti a base di quest’olio non vanno prolungati a lungo per evitare una sensibilizzazione eccessiva delle mucose.

Ma l’olio essenziale di cannella non è l’unico a far del bene a tutto l’organismo, scopri anche l’olio essenziale di mirto e tutte le sue proprietà benefiche!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *