Input your search keywords and press Enter.

Oli essenziali: tanti rimedi naturali contro le punture di insetto

Punture di zanzara? Scopri i rimedi della nonna a base di oli essenziali! Risolvi il fastidio con ingredienti naturali.

L’estate è alle porte e con lei arrivano le zanzare, nemiche delle serate all’aperto! Scopri come utilizzare al meglio gli oli essenziali per lenire le punture di zanzara e eliminare il prurito causato da questi noiosissimi insetti. Grazie all’olio essenziale di menta piperita, di lavanda o al tea tree oil potrai dire definitivamente addio al fastidio e al prurito!

Impara a utilizzare gli oli essenziali contro le punture di insetto.

Rimedia alle punture di zanzare con gli oli essenziali: potrai fermare il prurito, lenire i ponfi e ritrovare la serenità! Il mentolo è al riguardo un ottimo alleato in quanto svolge una utile azione rinfrescante e lenitiva. Aggiungi cinque gocce di olio essenziale di menta alla tua crema idratante e priva di alcol e profumi: usala applicandola in piccole quantità sulla zona colpita.

In caso di emergenza puoi usare gli oli essenziali anche puri, direttamente sui ponfi. L’ideale sono una o due gocce di olio di lavanda o di tea tree oil all’occorrenza, al fine di lenire il fastidio dovuto alla puntura! Quest’ultimo è davvero utilissimo in quanto funge da cortisone naturale e, grazie alla sue proprietà antisettiche e antibatteriche, dona un sollievo rapido al prurito.

Anche l’olio essenziale di timo rosso può essere utili contro le punture: questo anestetizza il ponfo ed è in grado di sfiammare in caso di infiammazione. Scopri come utilizzare l’olio essenziale di timo nella vita di tutti giorni! Per proteggerti dalle zanzare puoi poi utilizzare l’olio essenziale di citronella: usa 50 ml di acqua e aggiungi 80 ml di alcool, 5 gocce d’olio di citronella e 5 gocce di olio di mandorle. Mescola tutto con cura e versa il mix all’interno di un nebulizzatore. Spruzzalo più volte a giorno per tenere lontano le zanzare! 

Rimedia alle punture con gli oli essenziali.

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *