Input your search keywords and press Enter.

Noci pecan, il superfood famoso già tra i nativi americani

Benefici e gusto con le noci pecan

Scegli il benessere anche a tavola e scopri le numerose proprietà benefiche delle noci pecan e come aggiungerle alla tua dieta

Gusto e salute, prova la frutta secca

Le qualità di frutta secca sono moltissime e ognuna presenta qualità nutritive differenti. Molte arrivano dall’Asia e da Oriente, ma anche gli Stati Uniti hanno un loro personale sueprfood: le noci pecan. Si tratta del frutto della Carya illinoensis, un albero originario del Nord America.

Queste noci sono ricchissime di sostanze nutritive che fanno bene all’organismo ed erano già conosciute e utilizzate a scopo alimentare e medicinale dai nativi americani.

Sono un’ottima fonte di minerali (calcio, magnesio, fosforo, potassio e zinco) e di vitamine (Vitamina A, vitamine del gruppo B, vitamina C, vitamina K e beta carotene), indispensabili per numerose reazioni metaboliche. Il consumo di questi semi, ricchi di acidi grassi monoinsaturi, aiuta a ridurre il colesterolo cattivo e ad aumentare quello buono. Inoltre le noci pecan possono contribuire a proteggere l’apparato cardiovascolare anche con i loro antiossidanti. Un consumo moderato di questo alimento aiuta a ridurre il rischio di malattie coronariche e di ictus. Inoltre hanno la capacità di aumentare le difese antiossidanti dell’organismo. Proteggono dalle infezioni, dai tumori e da altre malattie associate allo stress ossidativo. Inoltre il potere antiossidante della vitamina E aiuta a proteggere anche la pelle e le mucose.

Tra le varie sostanze nutritive le noci pecan contengono anche moltissime fibre, utili ad aumentare il senso di sazietà riducendo la sensazione di fame e a stimolare il transito intestinale.

Il consumo di queste noci è solitamente sicuro e non presenta controindicazioni. Tuttavia in determinati soggetti particolarmente sensibili potrebbero verificarsi delle reazioni allergiche. In caso di allergie, i sintomi più comuni sono nusea, vomito, vertigini, gonfiore in gola e sensazione di soffocamento. Si consiglia quindi di procedere con cautela al primo assaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *