Input your search keywords and press Enter.

Malto d’orzo, l’alternativa naturale e sana allo zucchero

Cucina sana e golosa con il malto d’orzo

Impara a volerti bene, scegli il meglio per il tuo organismo e sostituisci lo zucchero con alternative più sane, come ad esempio il malto d’orzo

In forma con gusto, ecco come fare

Il malto d’orzo è un dolcificante naturale che si ottiene dall’orzo fatto prima germinare ed essiccare e poi cotto in acqua e ridotto in polvere o in forma liquida. Quel che si ottiene è un prodotto denso e omogeneo dal sapore dolce ma decisamente meno rispetto a quello dello zucchero.

Il malto d’orzo ha un alto contenuto in maltosio (uno zucchero naturale) ed è ricco di aminoacidi e sali minerali (tra cui potassio, sodio e magnesio). E’ ottimo quindi come sostituto dello zucchero ma anche del miele per dolcificare cibi e bevande. Tra l’altro, se utilizzato come dolcificante per torte, biscotti o prodotti da forno è anche in grado di favorire la lievitazione grazie al contenuto di zuccheri naturali.

Oltre al gusto, è un prodotto naturale dalle qualità benefiche per l’intestino, per lo stomaco e per il fegato, grazie alle sue capacità depurative e digestive.

Il malto d’orzo è anche un ottimo energizzante naturale grazie alla presenza di zuccheri a lento rilascio, e quindi garantisce un apporto di energia più costante nel tempo. Proprio per questa caratteristica viene spesso utilizzato anche dagli atleti professionisti.

Studi recenti inoltre hanno dimostrato che un principio attivo presente nel malto d’orzo, il maltolo, ha proprietà antitumorali ed è in grado di condurre le cellule degenerate all’autodistruzione.

Ma come si usa? Ne esistono due forme, liquida come dolcificante per bevande e in polvere per lievitati. Circa 100 grammi di zucchero corrispondono a 125 grammi di malto.

Attenzione però, che contrariamente allo zucchero questo dolcificante contiene glutine e non è quindi adatto per una dieta celiaca!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *