Input your search keywords and press Enter.

Mallo di noce, le virtù di una parte della pianta solitamente scartata

Usa il mallo di noce, scopri cosa farne

Scegli rimedi naturali per curarti e per il tuo benessere, non gettare il mallo di noce e usalo per tantissimi trattamenti

Alimenti e rimedi naturali, quali provare

Il mallo di noce è la parte carnosa che avvolge esternamente il guscio della noce, non è commestibile ma presenta interessanti proprietà cosmetiche.
La polpa della noce ha una colorazione verde che nel tempo scurisce virando al marrone a causa dell’alto contenuto di tannini al suo interno. E’ inoltre uno degli ingredienti principali per la produzione di diversi liquori, tra cui il nocino a cui da il nome.

In cosmetica l’olio di mallo di noce viene tradizionalmente impiegato per proteggere ed abbronzare la pelle ed è un componente dei prodotti solari. Tale proprietà dipende dai naftochinoni (Vitamina K) in esso contenuti, e lo juglone (molecola aromatica). Questa sostanza reagisce con la cheratina presente nei capelli e nell’epidermide, formando un complesso pigmentante di color bruno. Nonostante non si tratti di una vera e propria abbronzatura, la pelle trattata con queste sostanze risulta protetta dai raggi UV in maniera leggera ma comunque efficace (ovviamente non sostituisce i veri filtri solari da utilizzare in ogni caso).

Proprio per questo ultimo particolare si usa questa parte della noce anche come colorante per conferire ai capelli riflessi rossi e bruni. Non è raro, infatti, trovare questa sostanza aggiunta all’henné per rendere più forti le colorazioni naturali.

Ma oltre alle proprietà pigmentanti, al mallo di noce sono riconosciute virtù antisettiche, vermifughe e cheratinizzanti. Nella medicina popolare è un ingrediente molto utile per la cura di disturbi respiratori tra cui l’asma e anche per problemi digestivi e per i dolori articolari.

L’uso di questa parte della pianta a scopo curativo è considerato sicuro e, salvo allergie, non presenta particolari controindicazioni. Bisogna però prestare attenzione a cani e cavalli, per i quali il mallo di noce risulta tossico se ingerito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *