Input your search keywords and press Enter.

Farina di grano saragolla, l’eccellenza khorasan tutta italiana

L’eccellenza italiana in tavola, scopri il grano saragolla e provalo per la tua cucina

Scegli di portare in tavola il grano saragolla. una varietà di grano khorasan che cresce esclusivamente in Italia e viene lavorato direttamente sul territorio

Saragolla, l’eccellenza italiana in tavola

Il grano saragolla è considerato il vero antenato di tutti i tipi di grano attualmente esistenti. Il suo nome deriva dall’ungherese e significa letteralmente chicco giallo. Questo tipo di grano ha la capacità di conservarsi a lungo e appartiene alla stessa famiglia del Korasan (o Kamut) e più precisamente alla specie Triticum Turgidum Durum.

Fu introdotta in Abruzzo verso il 400 d.C. da popolazioni di origine esteuropea che arrivarono in Italia. Da questa regione poi si diffuse in tutta la Penisola. Esistevano già in antichità diverse varietà di questo tipo di grano, come ad esempio la Zingaresca, la Bulgara, la Bulgara di Capo Palinuro e la Saragolletta del Sannio. Ma la varietà più utilizzata di tutte era la Turchesco, che aveva la caratteristica di resistere ai parassiti e alla ruggine.

Dalla fine del 1700, però, la coltivazione di questo grano viene man mano abbandonata a favore dell’importazione di grani duri dal Nord Africa e dal Medio Oriente.

Il chicco di grano Saragolla è ricco di proteine vegetali, grassi, sali minerali e contiene pochissimo glutine. È, quindi, più digeribile rispetto al grano tenero più diffuso e le sue proprietà nutrizionali sono eccezionali.

Ma quali ricette si possono preparare con questa farina? Primo tra tutti un pane profumato e fragrante, e inoltre la pasta prodotta con solo grano Saragolla presenta un colore giallo intenso, garantisce un’ottima tenuta in cottura ed un sapore caratteristico.

Al giorno d’oggi è reperibile online e nei mulini artigianali e ha un prezzo al kg che varia da circa 3€ a 4€.

Ma questa non è l’unica farina che merita di trovare posto in tavola. Prova subito la farina di lino e scopri come usarla in cucina!

One Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *