Input your search keywords and press Enter.

Doposole fai da te, proteggi la pelle anche lontano dai raggi solari

Doposole fai da te, un aiuto per le pelli arrossate dal sole

Scegli di proteggere la tua pelle in modo naturale con il doposole fai da te ideale da portare in vacanza e usare dopo l’esposizione al sole

Mai più rossori a causa del sole, fai così

Le vacanze al mare sono bellissime, ma sole, salsedine e sabbia stressano moltissimo la pelle. Spesso dopo una bella giornata passata al sole, anche se si usa la protezione giusta, la pelle appare rossa e secca.

Ecco quindi una soluzione tutta naturale per questo problema: il doposole fai da te. Prepararlo è facilissimo, bastano solamente tre ingredienti, gel d’aloe, olio di mandorle dolci (o un altro olio vegetale adatto per la pelle) e qualche goccia di olio essenziale.

Il doposole si prepara in pochi minuti, basta miscelare 2 parti di aloe con 1 parte di olio e agitare bene il contenitore per farli amalgamare. Una volta ottenuto il composto base si aggiunge qualche goccia di olio essenziale. Menta per un tocco rinfrescante, camomilla per un tocco lenitivo, sandalo per profumare la pelle in modo delicato ed esotico.

L’effetto lenitivo e idratante dell’aloe mista all’olio idrata la pelle a fondo e lascia la pelle gradevolmente liscia senza ungere. L’olio essenziale, invece, rinfresca o profuma la pelle in base alla tipologia scelta.

Il doposole fai da te non contiene conservanti, ma data l’assenza di acqua tende a durare comunque qualche settimana, specialmente se tenuto in frigorifero. E’ da buttare in ogni caso al primo segno di irrancidimento, cambio colore, odore o consistenza.

Usare un prodotto apposito dopo l’esposizione solare è molto meglio rispetto ad una crema o lozione qualunque, anche se naturale. La pelle, infatti, in estate, ha bisogno di un prodotto più leggero e meno corposo rispetto all’inverno.

L’uso di questo doposole, anche se si tratta di un prodotto del tutto naturale, non è indicato in caso di eritemi, scottature e sulla pelle ferita. In questi casi è sempre bene rivolgersi al medico o al farmacista per trovare la cura più adatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *