Input your search keywords and press Enter.

Capelli grassi addio con la maschera astringente all’arancia

Dimentica il fastidio dei capelli grassi con l’impacco purificante all’arancia

Scegli solo ingredienti naturali per le tue maschere per capelli, prova l’impacco a base di succo di arancia per ridurre l’eccesso di sebo e dire addio al problema dei capelli grassi

Mai più capelli grassi, usa l’arancia!

Il problema dei capelli grassi affligge moltissime persone. Dovuto ad un eccesso di sebo spesso più si insiste lavando i capelli più peggiora. Ma dalla natura arrivano moltissime soluzioni: una delle più semplici e delicate è la maschera astringente all’arancia facilissima da preparare anche in casa.

Ecco il necessario per questa formula cosmetica:

  • 1 arancia
  • 1 limone
  • olio di oliva

Preparare l’impacco per capelli è facilissimo, basta spremere l’arancia e il limone e ricavarne il succo, dopo di che bisogna frullare la scorza  di entrambi senza la parte bianca e mescolare la pure ottenuta con il succo. A questo punto si unisce un cucchiaio di olio di oliva al composto e la maschera è pronta.

Si applica sui capelli asciutti partendo dal cuoio capelluto e massaggiando bene la cute per poi scendere per tutta la lunghezza fino alle punte. Bisogna lasciare in posa la maschera per circa 20 minuti prima di procedere allo shampoo, ma dato che si tratta di un composto piuttosto liquido è bene avvolgere la chioma con un asciugamano.

Dopo lo shampoo i capelli saranno subito più lucidi e morbidi, mentre il cuoio capelluto risulterà purificato e deterso in profondità. L’acidità del limone e dell’arancia aiuta a chiudere le squame del capello favorendo una crescita migliore e una maggiore resistenza.

Pur essendo un prodotto naturale, tuttavia è bene non abusarne. L’ideale è utilizzare l’impacco ogni 10 o 15 giorni per non stressare eccessivamente i capelli.

Se invece il tuo problema è la forfora scopri come eliminarla in modo naturale usando aloe e tea tree oil!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *