Input your search keywords and press Enter.

Canfora nei cosmetici, ecco tutte le indicazioni per un uso sicuro

Scopri tutti i segreti dell’uso cosmetico della canfora e come scegliere i prodotti giusti

Prenditi cura di te in modo naturale con prodotti sicuri ed efficaci a base di canfora, un estratto preziosissimo dalle numerose qualità che va però utilizzato seguendo le regole giuste

Canfora e cosmetici, usala così

La canfora è una pianta sempreverde che appartiene alla famiglia del Laurus, ed è originaria di Cina e Giappone. L’olio estratto dalle sue foglie ha proprietà antibatteriche e riparative del tessuto connettivo e aiuta nella cicatrizzazione della pelle. In aromaterapia viene usata come anche rilassante, armonizzante, calmante e per migliorare la salute dei nervi.

E’ un ottimo rimedio topico per favorire la circolazione del sangue ed è adatto specialmente come coadiuvante dei trattamenti per la cura dell’acne e per combattere i dolori muscolari.

Si può utilizzare in molte maniere diverse, sempre e solo per uso esterno poiché l’ingestione può essere mortale. Ecco alcuni esempi di utilizzo della canfora in ambito cosmetico:

  • Diluita in olio d’oliva per alleviare i dolori reumatici
  • Diluita nel sapone neutro contro l’artrite
  • Sciolta in acqua calda per fare suffumigi
  • Aggiunta nelle creme contro i dolori muscolari

E’ un ingrediente cosmetico molto prezioso e ricchissimo di qualità curative ma allo stesso tempo molto pericoloso per alcune tipologie di persone. La canfora, infatti, è assolutamente vietata alle donne incinte, alle persone con pressione sanguigna alta, ai bambini e alle persone che soffrono di epilessia.

In ogni caso non c’è da preoccuparsi per i prodotti industriali che contengono canfora. La regolamentazione europea che si occupa di sicurezza cosmetica ha infatti stabilito delle percentuali di concentrazione di questo ingrediente all’interno di cosmetici e detergenti, quindi tutti i prodotti che si trovano in commercio si possono considerare sicuri (controlla sempre l’inci per accertarti che sia dichiarata in etichetta la quantità di canfora utilizzata).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *