Input your search keywords and press Enter.

Alga wakame: proprietà, benefici e utilizzo in cucina

Scopri le incredibili qualità di questa alga marina bruna tipica di Giappone, Corea e Cina.

L’alga wakame è la terza alga più consumata al mondo, dopo le più conosciute nori e kombu. Come le altre alghe da tempo presenti sulle tavole orientali è ricchissima di proprietà e apporta numerosi benefici a chi ne fa uso. In particolar modo è utile per l’organismo indebolito grazie alle sue proprietà ricostituenti e stimolanti.

Benefici e usi dell’alga wakame

L’alga wakame cresce abitualmente tra i fondali rocciosi di Giappone, Corea e Cina e in Oriente rappresenta un’importante fonte nutrizionale. Recentemente si è diffusa anche nei mari di Nuova Zelanda, Australia e Francia (dove viene coltivata per uso alimentare e cosmetico).

E’ un’alga ricca di proteine e amminoacidi essenziali che la rendono un alimento complementare alle fonti di proteine vegetali. E’ molto utilizzata in Occidente come ricostituente e integratore alimentare anche grazie alla notevole quantità di vitamine B, ferro, potassio e calcio che contiene.

L’alga wakame è quindi perfetta per chi ha carenza di vitamine e nel caso di debolezza e fragilità di unghie e capelli e dell’organismo in generale. Grazie al suo effetto saziante e lassativo ed essendo ricca di fibre ma priva di calorie è inoltre utilizzata per favorire il dimagrimento.

Ha un sapore meno deciso rispetto alle alghe comunemente utilizzate in cucina e quindi è gradita a tutti. Soprattutto l’alga essiccata (che si trova facilmente in vendita nel nostro paese) ha un sapore più delicato e può essere utilizzata anche da chi non è solito consumare alghe.  Come tanti altri alimenti è da inserire in una dieta varia e non va consumata in grandi quantità per evitare un sovradosaggio di iodio.

Vuoi portare un tocco di oriente (e di benessere) in tavola? Scopri benefici e uso del tè matcha!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *